PORTORECANATI – OSIMANA 2 1

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Osimana esce sconfitta, sul sintetico di Portorecanati, con il punteggio di 2 a 1. Solito film di tutta la stagione, con l’incredibile epilogo di una partita ben giocata, ma persa sul fil di lana, senza una vera e propria parata del portiere giallorosso. L’Osimana era passata in vantaggio nel primo tempo, grazie a Sabbatini, che dal limite fulminava il portiere di casa, al termine di una bella azione. Il Portorecanti, squadra di alto spessore tecnico, ha macinato gioco, ma senza creare particolari apprensioni a Castorina e compagni, che tengono botta e ripartono con ordine. Primo tempo che si chiude con i giallorossi in vantaggio. Nella ripresa, dopo una decina di minuti di forcing, i padroni di casa trovano il pareggio, con un tiro beffardo, dal limite dell’area, che passa sotto le gambe di un difensore e lemme lemme, termina la sua corsa a fil di palo. I padroni di casa, sentono odore di rimonta e spingono per altri 10 minuti, pur senza grandi occasioni. Quando la squadra giallorossa, sembra aver preso le misure, ecco che il talento di un ex giallorosso, come Mattia Santoni, sfodera due tiri micidiali dalla distanza, nel giro di pochi minuti, che si spengono entrambi sui legni della porta osimana. Sembra, finalmente arrivato il momento della buona sorte per la compagine di Mancini, che tiene comunque in apprensione la retroguardia di casa, con i pericolosi Streccioni, Sabbatini e Ripa. Quando il pareggio, sembra cosa fatta, ecco la consueta beffa, al 90°, col il gol che lancia il Portorecanati e punisce oltremodo i giallorossi.