VALFOGLIA – OSIMANA 3 2

Tanta amarezza, di ritorno dalla trasferta di Valfoglia. L’illusione dell’intera posta svanita nella seconda parte della ripresa ed addirittura la beffa della sconfitta nei minuti finali, grazie a 2 punizioni magistralmente battute da Sacchi. L’Osimana scesa in campo con la stessa formazione di sabato contro il Cantiano, stesse anche le sostituzioni ai stessi minutaggi, va due volte in vantaggio, prima con Cerbone, lesto ad approfittare magistralmente delle lacune della difesa ospite e poi con Iannaci, al primo pallone toccato, su azione d’angolo. Nel mezzo, due occasioni che a dir clamorose, si fa loro torto, con reti divorate, a pochi centimetri dalla riga bianca di porta. Tutta qui la partita giallorossa, con l’inspiegabile sensazione di una palla rovente, mai governata e sempre respinta sui piedi degli avversari, che se pur di levatura complessivamente non superiore, hanno avuto il merito di non demordere dopo gli svantaggi, cercando attraverso il gioco, di trovare le soluzioni. Sabato a Barbara, servirà un’inversione di tendenza. Lo richiede la classifica e lo meritano, in primis i tifosi, accorsi numerosi anche ieri sera ed illusi di ben altra stagione.