LE INTERVISTE DI CARLO NARDI: MR. MOBILI

MISTER MOBILI:”L’OSIMANITA’ CONTA!”

“A volte ritornano” è il titolo del film che da 7 giornate va in onda in versione integrale e a tinte inequivocabilmente giallorosse, sul palcoscenico calcistico Osimano. A ritornare è ancora una volta lui, Roberto Mobili da Porto Potenza, condottiero impavido dalla voce roca e dalle idee chiare. Così chiare che gli hanno permesso di schiarire la situazione di classifica anche all’undici, manco a dirlo, “Senza Testa”.

In silenzio ed in maniera inattesa, è tornato ad Osimo per ritemprare un ambiente demotivato dopo il poco brillante avvio di campionato.

“Non mi aspettavo di essere richiamato – attacca il Mister – perché di solito non si usa ricorrere a tre allenatori nel giro di così poco tempo. La cosa, ovviamente, mi ha fatto molto piacere perché mi ha consentito di ritornare in un ambiente dove mi sono trovato molto bene. Con la società ci eravamo lasciati in ottimi rapporti e se ti richiamano vuol dire che hanno un buon ricordo di te”.

Sette partite con 3 vittorie e 4 pareggi: pensi di aver trovato l’assetto giusto?

Stiamo migliorando ma ancora c’è tanto da fare. Le due vittorie consecutive non ci devono illudere. Non ho problemi a dire che a Passatempo il pari poteva starci tutto, ma così va il calcio: altre volte abbiamo lasciato punti meritando la vittoria, stavolta è andata bene. Fatto sta – continua Mobili – che non sono assolutamente soddisfatto della prova di sabato scorso ed il prossimo turno contro il Valfoglia merita maggior concentrazione e convinzione. Saremo al completo perché ho tutta la rosa disponibile ma bisogna avere più fiducia nei propri mezzi.

In queste sette giornate hai lavorato più sulla condizione fisica o mentale?

Direi che mentalmente i ragazzi erano un po’ giù quindi abbiamo cercato di motivarli ulteriormente. Dal punto di vista fisico ho solo affinato qualcosa secondo il mio metodo. Durante la pausa natalizia abbiamo lavorato molto e mi auguro di vedere considerevoli miglioramenti di qua in avanti.

Nonostante le incertezze della prima parte, i play off sono lì a portata di mano…

Ce ne rendiamo conto e noi faremo di tutto per raggiungerli perché la Società lo merita. Dobbiamo rimanere sul pezzo: concentrati e determinati. Il segreto è quello di affrontare partita per partita con umiltà e con la consapevolezza della propria forza.

Nel frattempo si è ricucito lo strappo con la tifoseria.

Ai tifosi ci teniamo. Ci tiene la Società, ci tengono i ragazzi e ci tiene anche il sottoscritto. Sono sempre presenti e gli applausi di sabato a fine partita a Passatempo ci hanno fatto molto piacere. Il loro apporto è indispensabile e faremo di tutto per ripagarli nel migliore dei modi.

Molti esordienti e grande ricorso al settore giovanile.

E’ un settore che sta dando soddisfazioni. Abbiamo bisogno di giovani preparati e vedo che ogni volta si fanno trovare pronti. Oltre tutto far esordire ragazzi della Città è molto motivante perché l’Osimanità conta.

Carlo Nardi