Archivi autore: admin

SABATO AL DIANA ARRIVA IL GABICCE GRADARA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sabato, con inizio alle ore 14:30, l’Osimana ritorna al Diana, contro un ostico Gabicce Gradara. Partita sicuramente impegnativa, con i giallorossi che recuperano pian piano tutti gli effettivi. In settimana, il recupero di Cerbone, che ha svolto regolarmente gli allenamenti, oltre a quello di Campanelli. Infermieria svuotata ad eccezion fatta per Baro, che a giorni verrà sottoposto ad operazione chirurgica.

TRIONFO DI COPPA

L’Osimana espugna il campo della Vigor Senigallia, con i gol di Streccioni e Magrini. Grande impresa dei ragazzi di Mr. Mobili, che vendicano la sconfitta di campionato imponendosi con merito. Peccato, in ottica qualificazione il gol subito nel finale, ma rimane la prestazione che, non va dimenticato, si somma a quella casalinga contro l’Anconitana. Ampio turn over da parte delle due compagini, con l’Osimana che schiera Pesce tra i jpali, Gatto, Bergamini, Montesi e Paccamicci a difendere. Madonna e Castorina nel cuore del centrocampo, con il debuttante Mezzelani e Magrini sulle fasce. Leonardi e Streccioni di punta. Partono bene i giallorossi, che vanno vicinissimi alla marcatura con Mezzelani, abile a saltare il difensore, ma impreciso sottomisura nel finalizzare una ghiotta occasione. Al 20’, sull’ennesima azione offensiva, Streccioni è lesto ad insaccare di testa, anticipando persino un paio di compagni e siglando il vantaggio . La Vigor tenta una reazione, ma i ragazzi di Mr. Mobili, controllano senza particolari patemi e pericoli per Pesce. Nella ripresa, la Vigor tenta di raddrizzare il risultato e qualificazione buttando nella mischia, prima Pesaresi, letale in campionato, poi Morganti, ma non ha fatto i conti con il gol capolavoro di Magrini, che intercetta una palla a centrocampo, si catapulta in avanti e lascia partire un bolide, che si insacca sotto l’incrocio dei pali, non lasciando scampo all’incolpevole Morbidelli. 2 a 0, pienamente meritato. Il Senigallia, tenta il pressing finale, cercando le sponde di Pesaresi. Mr Mobili, lancia nella mischia Re, Durante, Straccio, Micucci e nel finale anche Pasquini. Gli sforzi dei padroni di casa, vengono premiati nel finale, quando sul traversone dalla tre quarti di Rosi, Rossi sbuca alle spalle di Pesaresi e colpisce al volo, sottomisura, insaccando. A pochi istanti dalla fine, Pesaresi, in girata volante, sfiora il pareggio. Palla che sibila il palo, evitando l’ennesima beffa della stagione per l’Osimana e gratificando meritatamente il manipolo di ragazzi, che in questa Coppa Marche, hanno sfoderato prestazioni importanti.  Qualificazione possibile a patto che l’Anconitana, non vinca con oltre 1 rete di vantaggio, nella partita contro la Vigor. Comunque vada, un plauso a dei ragazzi, nati e cresciuti nel vivaio giallorosso, per quanto hanno dato. Nella formazione iniziale, si registravano 8 undicesimi di ragazzi osimani, provenienti dal vivaio, che aggiunti ai 3 subentrati, gratificano l’operato di chi, giorno dopo giorno, lavora al settore giovanile e rende orgogliosa la Società, fiera di tutto ciò. Avanti così.

MERCOLEDI’ DI COPPA

Affascinante sfida di Coppa Marche, oggi alle 14:30, a Marina di Montemarciano, contro la Vigor Senigallia. Dopo il pareggio interno contro l’Anconitana, i nostri ragazzi dovranno vedersela contro un’agguerrita Vigor, reduce dal pareggio nella tana dei dorici. Mr. Mobili, dovrà rinunciare ancora a Cerbone, oltre a Baro, Campanelli e Cingolani. Possibile turn over, per ulteriori verifiche sulle qualità della rosa. Forza ragazzi !!

OSIMANA – VILLA MUSONE 1 0

IO L’HO VISTA COSI’: DI CARLO NARDI

Un “Fiuuu” lungo così il sospiro di sollievo tirato da Mister Mobili, costretto dalla squalifica rimediata domenica scorsa a cedere il posto in panca a Sauro Aliberti, dopo la sofferta vittoria dei suoi ragazzi sul Villa Musone. Un ‘Villa’ che, va riconosciuto,  nel primo tempo ha fatto tremare i Giallorossi. L’Osimana comincia a ritrovare quasi tutti gli infortunati d’inizio stagione e così si ricomincia a vedere la squadra pensata in estate. Iannaci è ormai rientrato a titolo definitivo e questo consente al Mister di riposizionare Micucci nel suo ruolo naturale di centrocampista. In avanti da sottolineare l’assenza di Cerbone per un infortunio da valutare in settimana. Quindi davanti a Pesce sicuro tra i pali la difesa schierata da destra a sinistra con Re, Iannaci, Montesi e Risté; centrocampo con Micucci e Campanelli coadiuvati da Ferri, con Streccioni e Pasquini sulle fasce e Dell’Aquila punta.  Quella di sabato, contro l’ultima in classifica, è un tipo di partita da prendere con le pinze perché si rischia di sottovalutare l’avversario. Mobili lo sa e prepara il match come da sua abitudine: attaccando gli avversari sin da subito per sbloccare al più presto la situazione ed allentare la tensione del gol che fatica ad arrivare. Così l’Osimana parte alla grande e per i primi 15 minuti chiude i suoi avversari nella propria area creando gioco ed occasioni non sfruttate da Streccioni e Dell’Aquila. Poi improvvisamente la veemenza dei locali  si spegneva lasciando agli ospiti la matassa del gioco grazie al quale riuscivano ad imbastire azioni ben orchestrate che mettevano in difficoltà i Giallorossi. Bonifazzi scorrazzava in lungo e in largo e tra il 24’ ed il 25’ ingaggiava un personalissimo duello con Pesce, stravinto per nostra fortuna da quest’ultimo, rispettivamente con un uscita kamikaze ed un volo salva risultato. Si chiude il primo tempo con un nulla di fatto sicuramente deludente per i tifosi locali. Nel secondo tempo si riprende sempre al piccolo trotto, ma adesso anche il Villa Musone denuncia i suoi limiti e non riesce più ad essere lucido come nel primo. Così il Mister passa dalle parole (tante le sue urla dalla postazione di fortuna dietro alla rete verso il tennis), ai fatti sostituendo Campanelli con Castorina. Dopo pochi minuti Risté esce per un risentimento all’inguine ed al suo posto si rivede Bergamini che dopo lunghissimo infortunio prende il posto di Montesi al centro della difesa, con il centrale che viene dirottato sulla sinistra, fascia che dimostra di gradire molto, viste le ficcanti incursioni che si permette di affondare con dei coast to coast molto produttivi. L’Osimana prende più confidenza ed al 16’ arriva il vantaggio con il solito Pasquini che sfrutta un paio di incertezze difensive ospiti e beffa l’esperto Giulietti con un pallonetto. Altre occasioni sciupate dall’Osimana e nulla più fino al fischio, ed al “fiuuu”, finale che arriva dopo 5 interminabili minuti di recupero.Una partita che mette in cascina tre punti importantissimi, ma che non può certo soddisfare dal punto di vista del gioco, soprattutto dopo la bella prova di domenica scorsa contro un avversario ben più quotato. Tuttavia, nessuno se la prenda, ma chi scrive preferisce sempre brutte vittorie (anche con tanti “fiuuuu”) a belle sconfitte.

Carlo Nardi

 

SABATO AL DIANA ARRIVA IL VILLAMUSONE

Si ritorna al Diana, dopo la sfortunata trasferta di Ostra Vetere, infruttifera ma con una prestazione da tenere nei ricordi e replicare davanti al pubblico amico. Strascico dell’ultima gara, la squalifica di Mr. Mobili, che vedrà dalla tribuna anche la sfida di coppa, in programma mercoledì prossimo in luogo da destinarsi. Per l’occasione, comincia a sfollare l’infermeria giallorossa, con i rientri di Montesi, dopo quello di Iannaci. Sarà a disposizione anche Bergamini, che potrebbe debuttare in campionato. Apprensione per Cerbone, con problemini muscolari ed ottimismo per Madonna, rientrato in gruppo nell’ultimo allenamento. Appuntamento a Sabato, ore 14:30.