Archivi autore: admin

FESTA GIALLOROSSA

Si terrà Sabato 5 Gennaio, la consueta cena delle festività, che la Società giallorossa, come ogni anno, organizza per i propri tesserati, dirigenti, associati e tifosi. Un’occasione per ritrovarsi tutti insieme, prima che la Befana arrivi, nella notte a spazzar via tutte le feste. Appuntamento quindi a Sabato 5 Gennaio, presso il Salone ricreativo della Chiesa della Misericordia.

OSIMANA – GABICCE GRADARA 0 0

Una buona Osimana non va oltre lo 0 a 0 casalingo, contro la coriacea Gabicce Gradara. Mr. Mobili tiene ancora precauzionalmente a riposo Cerbone e schiera Pesce tra i pali. Linea difensiva composta da Re, Iannaci, Bergamini e Montesi. Ristè e Micucci in mediana, con il trio Streccioni, Ferri e Pasquini a supporto di Dell’Aquila. L’Osimana parte con veemenza ed imbastisce buone trame di gioco. Purtroppo, un pizzico di sfortuna e di imprecisione sotto porta, unite a diverse belle parate del portiere ospite, non consentono ai giallorossi di raccogliere quanto meritato. La traversa interna dice no a Ferri, smarcato ottimamente da Dell’Aquila a tu per tu con il portiere avversario, il quale si supera in 3 parate successive sui colpi a botta sicura di Pasquini, Dell’Aquila e Streccioni. Nella ripresa, a sorpresa, il Gabicce esce meglio dagli spogliatoi ed assume l’iniziativa del gioco. L’Osimana perde Ristè, colpito duro da un avversario ed al suo posto il rientrante Campanelli. Gli ospiti vanno alla conclusione, impegnando severamente Pesce in quello che resterà l’unico intervento del numero uno giallorosso. I ragazzi di Mr. Mobili, alzano i ritmi e vanno diverse volte vicino al vantaggio, con Dell’Aquila che colpisce la traversa e Streccioni che tentenna, gettando al vento una clamorosa occasione. Sul finale, Ferri, al termine di una bella azione corale, sfiora la rete in girata, fissando fatalmente il risultato ad occhiello.

SABATO AL DIANA ARRIVA IL GABICCE GRADARA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sabato, con inizio alle ore 14:30, l’Osimana ritorna al Diana, contro un ostico Gabicce Gradara. Partita sicuramente impegnativa, con i giallorossi che recuperano pian piano tutti gli effettivi. In settimana, il recupero di Cerbone, che ha svolto regolarmente gli allenamenti, oltre a quello di Campanelli. Infermieria svuotata ad eccezion fatta per Baro, che a giorni verrà sottoposto ad operazione chirurgica.

TRIONFO DI COPPA

L’Osimana espugna il campo della Vigor Senigallia, con i gol di Streccioni e Magrini. Grande impresa dei ragazzi di Mr. Mobili, che vendicano la sconfitta di campionato imponendosi con merito. Peccato, in ottica qualificazione il gol subito nel finale, ma rimane la prestazione che, non va dimenticato, si somma a quella casalinga contro l’Anconitana. Ampio turn over da parte delle due compagini, con l’Osimana che schiera Pesce tra i jpali, Gatto, Bergamini, Montesi e Paccamicci a difendere. Madonna e Castorina nel cuore del centrocampo, con il debuttante Mezzelani e Magrini sulle fasce. Leonardi e Streccioni di punta. Partono bene i giallorossi, che vanno vicinissimi alla marcatura con Mezzelani, abile a saltare il difensore, ma impreciso sottomisura nel finalizzare una ghiotta occasione. Al 20’, sull’ennesima azione offensiva, Streccioni è lesto ad insaccare di testa, anticipando persino un paio di compagni e siglando il vantaggio . La Vigor tenta una reazione, ma i ragazzi di Mr. Mobili, controllano senza particolari patemi e pericoli per Pesce. Nella ripresa, la Vigor tenta di raddrizzare il risultato e qualificazione buttando nella mischia, prima Pesaresi, letale in campionato, poi Morganti, ma non ha fatto i conti con il gol capolavoro di Magrini, che intercetta una palla a centrocampo, si catapulta in avanti e lascia partire un bolide, che si insacca sotto l’incrocio dei pali, non lasciando scampo all’incolpevole Morbidelli. 2 a 0, pienamente meritato. Il Senigallia, tenta il pressing finale, cercando le sponde di Pesaresi. Mr Mobili, lancia nella mischia Re, Durante, Straccio, Micucci e nel finale anche Pasquini. Gli sforzi dei padroni di casa, vengono premiati nel finale, quando sul traversone dalla tre quarti di Rosi, Rossi sbuca alle spalle di Pesaresi e colpisce al volo, sottomisura, insaccando. A pochi istanti dalla fine, Pesaresi, in girata volante, sfiora il pareggio. Palla che sibila il palo, evitando l’ennesima beffa della stagione per l’Osimana e gratificando meritatamente il manipolo di ragazzi, che in questa Coppa Marche, hanno sfoderato prestazioni importanti.  Qualificazione possibile a patto che l’Anconitana, non vinca con oltre 1 rete di vantaggio, nella partita contro la Vigor. Comunque vada, un plauso a dei ragazzi, nati e cresciuti nel vivaio giallorosso, per quanto hanno dato. Nella formazione iniziale, si registravano 8 undicesimi di ragazzi osimani, provenienti dal vivaio, che aggiunti ai 3 subentrati, gratificano l’operato di chi, giorno dopo giorno, lavora al settore giovanile e rende orgogliosa la Società, fiera di tutto ciò. Avanti così.