X MEMORIAL ROBERTO BELLEZZA: TRIONFO

Si è conclusa ieri sera, la decima edizione del Memorial Roberto Bellezza, Torneo Città di Osimo, intitolato al compianto Roberto, fautore e mecenate del calcio giovanile osimano, scomparso prematuramente 12 anni fa e di cui è ancora vivo il ricordo, sia a livello cittadino, quanto addirittura nazionale, in quanto organizzatore di uno dei tornei giovanili più importante d’Italia: il Trofeo Lanari, che convogliava ad Osimo e dintorni il meglio della gioventù nazionale ed internazionale. Tanti futuri campioni, calcarono i campi da gioco di Osimo, da De Rossi a Buffon, per citarne alcuni e chissà che già in questa edizione, non si sia visto un futuro campione. Il tempo lo dirà, ma quello che è certo è che abbiamo vissuto un mese di divertimento, giocate ed allegria, sotto la regia del perfetto organizzatore Rossano Straccio e le sapienti maestrie dello staff culinario e di servizio, al quale va tutta la riconoscenza della dirigenza e degli appassionati intervenuti. Ieri, atto conclusivo della sezione Esordienti, con le sfide finali per scrivere la classifica definitiva. Si comincia con Labor – Nuova Folgore, per il 7°/8° posto. La spunta la Nuova Folgore, che al termine di una buonissima gara, si impone per 4 a 1, ma un bravo anche ai ragazzi della Labor, per non aver mollato di un centimetro fino alla fine. A seguire, l’Atletico Conero, non senza fatica, riesce ad avere la meglio sul coriaceo Castelfidardo. 5 a 2 il finale, con l’Atletico che si piazza al 5° posto. Alle 20:15, grande attesa per il derby Osimana – Osimo Stazione, due squadre che hanno sfiorato la finalissima ed infatti, le premesse di gara avvincente ed affascinante, non sono andate deluse, con i giallorossi che chiudono la prima frazione in vantaggio di due reti e tante occasioni da gol, alle quali però, hanno fatto da contraltare la ripresa caparbia ed autoritaria dei cugini neroverdi, che rimontano lo svantaggio e salgono sul gradino più basso del podio, dopo la serie di calci di rigore. Bravissimi tutti !! Gran finale, la finalissima tra la corazzata Academy Civitanovese e la degna antagonista Giovane Ancona, due squadre che pullulano di talenti. Ci hanno fatto divertire fino al triplice fischio, con la Civitanovese in vantaggio con un gol rocambolesco, quanto fortunato, ma legittimato dalle occasioni avute ed il modo di stare in campo. Non da meno la Giovane Ancona, che sfruttando la maggior fisicità, abbinata a tecnica individuale, quanto collettiva, perviene meritatamente al pareggio. Il punteggio rimane in bilico fino a metà ripresa, quando l’ennesima espressione di talento e virtù, generano il vantaggio definitivo dei rossoblù, che pur soffrendo, ma mostrando autorevolezza e consapevolezza dei propri mezzi, portano il vantaggio fino al termine, proclamandosi di diritto, degni vincitori del decimo Memorial Roberto Bellezza. Onore comunque ai vinti, omaggiati dal folto pubblico. Cerimonia di premiazione, con l’intera Famiglia Bellezza a premiare vincitori e vinti e rinnovare l’appuntamento al prossimo anno, in un campo Santilli rinnovato e splendente. Ha vinto l’Academy Civitanovese, ma soprattutto ha vinto il calcio. Grazie Rossano, grazie Staff, grazie a tutti gli attori e grazie a quanti intervenuti per aver reso questo mese . . . . .(difficile rendere le emozioni in parole) solo grazie.