Archivi categoria: Uncategorized

SABATO A SASSOFERRATO

Tutto pronto in casa giallorossa, per la trasferta di Sassoferrato, in casa di quella che era, fino a qualche giornata fa, la capolista del girone. Non ci saranno, Ristè, Marcantognini, infortunati e Ciaramitaro, squalificato. La squadra ha lavorato bene, in settimana e c’è grande attesa, per una gara, probabilmente decisiva, per il proseguo del campionato. Inizio ore 16:30

OSIMANA – PASSATEMPESE 1 1

Non si sfata il tabù Diana, per l’Osimana. Finisce in pareggio (1 a 1), l’atteso Derby contro la Passatempese di Mr. Strappini, in uno Stadio, tornato alla ribalta, nel migliore dei modi, dopo la pausa di ristrutturazione. Pubblico delle grandi occasioni, giornata splendida, motivazioni opposte, nelle due compagini, ma di alta intensità, tutti ingredienti per una grande giornata, quale in effetti, è stata. L’Osimana, chiamata alla riscossa, dopo il passo falso di Senigallia, per non perdere il treno play-off, prova subito a fare la partita, rendendosi pericolosa con Pasquini prima e Ferri poi. Il Passatempo, coriaceo ed arcigno, come sempre, interpreta il derby, con il piglio giusto e passa in vantaggio al quarto d’ora, con Madonna, tanto bravo, quanto fortunato, a capitalizzare al meglio, un respinta corta della difesa giallorossa e ad indovinare il tiro perfetto, sotto l’incrocio, che non lascia scampo a Pesce. Tripudio sugli spalti, sponda gialloblù. L’Osimana, non sbanda e spinta dal pubblico amico, trova il pareggio alla mezz’ora: punizione dalle trequarti sinistra, magistralmente battuta da Morganti, per la testa di Castorinina, che pesca l’angolo basso, alla sinistra del portiere Moscoloni. Ristabilita la parità, l’undici di casa, si fa preferire, nella fase finale del tempo, dove sfiora il vantaggio, con Ripa, il cui fendente, pizzica il palo esterno, della porta ospite. Squadre negli spogliatoi, con il risultato di parità e nessun cambio ad inizio ripresa. Le notizie che arrivano dagli altri campi, spingono i giallorossi ad attaccare ed approfittare del turno casalingo. Occasionissima per Pasquini, in avvio, con miracolo di Moscoloni. La gara si fa spigolosa, pur corretta, in perfetto stile derby. L’Osimana si fa leggermente preferire per la manovra, ma è il Passatempo ad avere la più grande occasione della partita, con Magi bravo a battere a colpo sicuro in piena area e Pesce, con un miracolo, a strozzare in gola, l’urlo del gol, ai supporters ospiti. Mr. Mobili, tenta la carta Gallina, per Ripa e del rientrante Ciaramitaro, per Montesi. Pochi minuti ed è proprio Ciaramitaro, con un gesto scriteriato, a rovinare i piani giallorossi, facendosi espellere e costringere Mobili a togliere il neo entrato Gallina, per Paccamicci. Nonostante l’inferiorità numerica, l’Osimana regge bene il campo, mostrandosi anche pericolosa in alcuni frangenti, purtroppo senza trovare quel gol vittoria, che avrebbe consentito un bel passo avanti nella corsa play off e finalmente la vittoria nel proprio Stadio. Peccato, ma risultato tutto sommato giusto, al termine di una gara avvincente e per niente noiosa.

GRAN GALA’ DERBY

Grande attesa, per il Derby di Sabato, ore 16:00, Stadio Diana. Il ritorno dell’Osimana, nel suo stadio, dopo 3 mesi di assenza forzata, causa rifacimento manto erboso, che ora si presenta, se non ancora in condizioni ottimali, ma sicuramente giocabile. I ragazzi di Mr. Mobili, reduci dall’amara trasferta di Senigallia, hanno provato in settimana, il nuovo campo e sono smaniosi, di scendere in campo, con tanta voglia di riscatto. Non ci saranno, Sabbatini (squalificato), Ristè e Ciaramitaro, alle prese con problemi fisici. Tutti uniti, tutti insieme, per un grande derby.

OLIMPIA MARZOCCA – OSIMANA 2 1

Si interrompe la lunga cavalcata dell’Osimana, sul campo di Senigallia, sponda Olimpia Marzocca. 2 a 1, il risultato finale per i padroni di casa, che rimontano l’iniziale gol di Streccioni. Mr. Mobili, alle prese con una serie impressionante di indisponibili, schiera Pesce tra i pali. Castorina e Paccamicci (ottima prova) ai lati della coppia centrale formata da Baro e Gregorini. Centrocampo inedito a 3, con Morganti centrale e Ferri a sinistra. Lato opposto Sabbatini. Trio d’attacco affidato a Ripa, Streccioni e Negozi. L’Osimana parte bene, con autorità, imposta il gioco e non soffre, più di tanto, la manovra avversaria, punto di forza dell’Olimpia. Naturale conseguenza, il vantaggio, che arriva al 25’, con Morganti che innesta alla perfezione Streccioni. Il centravanti giallorosso, non sbaglia ed infila l’estremo difensore Nucci, in disperata uscita. L’Olimpia, si scuote, ma lascia ampi spazi alle ripartenze avversarie. Lo scenario tattico, sembra arridere all’Osimana, che diventa potenzialmente pericolosa, in un paio di frangenti. Inaspettatamente però, arriva il pari dei padroni di casa. Palla persa malamente sulla trequarti e contropiede Olimpia: Pigini centra per Nacciariti, che batte a colpo sicuro all’altezza del dischetto. Pesce non ci sta e nega la segnatura, con un autentico miracolo. Palla in angolo e fatale leggerezza della difesa giallorossa, che lascia colpire indisturbato Montanari, il cui colpo di testa, si insacca nell’angolino alto. Il primo tempo si chiude, con un paio di conclusioni dalla distanza dei padroni di casa, fuori misura. Nessun cambio nella ripresa, con i padroni di casa, che mostrano sorprendentemente maggiore caparbietà e voglia di vincere. Cresce il nervosismo, nelle fila giallorosse, complice un arbitraggio a dir poco unidirezionale ed a farne le spese, Sabbatini, reo di un fallo, a giudizio dell’infausto direttore di gara, meritevole del secondo giallo. La partita prende una brutta piega ed inesorabilmente, quanto forse del tutto evitabilmente, una titubanza difensiva, mette Pianelli solo davanti a Pesce, che non riesce a sventare. Padroni di casa in vantaggio e pericolosissimi nei contropiede, spesso orchestrati da Terrè, in giornata di grazia. Mr. Mobili, tenta la carta Pasquini al posto dell’esausto Ripa, ma le precarie condizioni del forte giocatore giallorosso, si palesano subito. Gabbanelli per Castorina, l’altra mossa, per osare ancora di più. Grande merito ai ragazzi, per il finale gagliardo ed arrembante, ma ormai la frittata è fatta. Si arresta, la striscia positiva, ma il carattere mostrato, viene premiato dall’applauso finale del pubblico giallorosso. Sabato il derby, gara dai mille stimoli. Ci sarà da verificare, in settimana, la situazione degli indisponibili, ma questa Osimana, merita tutta la fiducia del caso. Stimolo ulteriore, sarà la voglia di tornare al Diana, finalmente agibile. Forza ragazzi !!