Archivi categoria: Uncategorized

MERCOLEDI’ A VALFOGLIA IN NOTTURNA

Sfida notturna, con inizio alle ore 20:30 presso il Campo Sportivo di Santa Maria dell’Arzilla, Strada Provinciale Km 32,6 (PS), quella tra Valfoglia ed Osimana, recupero della giornata saltata a causa della triste vicenda di Corinaldo. Dopo la bella vittoria di sabato al Diana, altro avversario di livello che ci precede di 2 punti in classifica. Obiettivo sorpasso, ancora una volta. Stasera e domani, allenamento al Santilli. Da verificare le condizioni di Dell’Aquila, Re e Madonna.

OSIMANA – CANTIANO 3 1

Operazione sorpasso riuscita. L’Osimana schianta il Cantiano nella prima frazione ed amministra nella seconda, ritrovando la vittoria in quella che era l’ultima gara interna del 2018. Mr. Mobili schiera Pesce tra i jpali. Madonna, Bergamini, Micucci e Montesi a protezione della retroguardia. Ferri e Ristè nel mezzo, con Streccioni, il nuovo arrivato Gasparini e Pasquini a supporto di Cerbone. Partono bene i giallorossi ed all’ottavo vanno in rete con Streccioni. Cross pennellato di Pasquini ed inzuccata da vero ariete di Streccioni, che da centro area, non lascia scampo a Pifarotti. Ottima finalizzazione, ma un applauso all’azione corale dei ragazzi di Mr. Mobili. Ottimo anche il debutto del neo arrivato Gasparini, autore di una buonissima prova, tanto che dai suoi piedi, nascono azioni ficcanti, che portano al raddoppio, già al 15′. Ferri imbecca Streccioni, che tocca al volo per lo smarcato Cerbone a centro area. Tomassoni intercetta con il braccio ben lontano dal corpo e giustamente il direttore di gara, decreta il penalty che Cerbone trasforma alla destra del portiere avversario, proteso verso il palo opposto. Sul finire del tempo, tris giallorosso ad opera di Micucci, su azione d’angolo. Imperioso stacco di testa e palla che gonfia la rete, sotto l’incrocio dei pali. Gran gol e come sempre ottima prestazione del Jolly argentino, virtualmente e giornalisticamente al centro del recente mercato invernale, ma mai in discussione nei piani della dirigenza giallorossa. Il tempo si chiude, con il perentorio risultato di 3 a 0. Nella ripresa, gli ospiti tentano una reazione, che viene gestita dai ragazzi di Mr. Mobili e premiata negli sforzi alla mezz’ora, quando Carletti Orsini, in mischia trova la zampata giusta e trafigge Pesce. Iannaci e Mezzelani, avvicendano Streccioni e Madonna (contrattura). Ritorna in campo Dell’Aquila al posto di Gasparini e Castorina in virtù di Cerbone. Nel finale, Magrini per Pasquini. Al triplice fischio, corsa sotto la curva a raccogliere i meritati applausi. Serata di festeggiamenti e subito testa all’impegno infrasettimanale di Valfoglia, mercoledì ore 20:30. 

SI RICOMINCA DAL DIANA

Si ricomincia dal Diana, Sabato ore 14:30, contro il Cantiano, che ci precede in classifica di 2 punti, dopo la sosta dovuta per i noti fatti di Corinaldo. Obiettivo sorpasso, dunque, anche se sarà veramente tosta. Mr. Mobili, deve fare attenzione alle condizioni precarie di Dell’Aquila, Iannaci e Re, oltre all’indisponibilità sicura di Campanelli e del solito Baro, operato la settimana scorsa e per il quale si prevede il rientro sul finire di stagione o addirittura per l’inizio della prossima. Avrà invece un’arma in più, in Emanuele Gasparini, arrivato la settimana scorsa a rinforzare la rosa giallorossa. Appuntamento quindi a Sabato, ore 14:30

OTTIMO LAVORO CORRADO

Corrado Capotondo, responsabile tecnico del Settore Giovanile giallorosso, nonché allenatore dei Giovanissimi ed Esordienti, ha acquisito la qualifica di formatore di primo livello della metodologia “Il calcio a misura dei ragazzi” di Horst Wein. Corrado ha ottenuto la qualifica dopo la frequentazione del corso organizzato a Caserta da Andrea Striano, presso il centro polisportivo Open.

Horst Wein è noto per essere stato l’ispiratore della cantera del Barcellona e con il suo metodo ha portato alla ribalta i grandi calciatori della scuola spagnola. I relatori della Horst Wein Association, Marcello Nardini, ex portiere della Bundesliga ma anche erede della metodologia dopo la dipartita di Wein nel 2016, oltre a Franco Anglana, Alberto Anglana, Marco Lizzio, ideatori della metodologia Brain Kinetic, hanno sviluppato le varie tematiche del corso. Tra queste lo sviluppo delle capacità cognitive e metacognitive del giovane calciatore, attraverso una serie di esercizi che migliorano le capacità di rispondere con il giusto gesto motorio a un evento improvviso e imprevisto, allenando il cervello a essere veloce nel prendere le decisioni.

La metodologia è stata applicata in numerose e prestigiose società professionistiche nel mondo, a partire dalla Spagna, dove nel 1985 veniva introdotta dal Barcellona e dalla Federazione Spagnola diventando metodologia ufficiale. I principi base della metodologia sono quelli di formare giocatori intelligenti e completi e di porre al centro il giovane, adattando il gioco al calciatore e non il contrario. Il vero maestro è il gioco, si lascia spazio alla creatività, alla libertà di decisione della giocata e soprattutto si evita la cosa più penalizzante ,”dare istruzioni”. Istruire significa non far pensare e di conseguenza non prendere rischi per paura di sbagliare. Nel calcio formativo più errori si fanno e più si impara. Il calcio si impara giocando e soprattutto deve essere divertimento. L’acquisizione ufficiale della qualifica, gratifica l’operato del nostro responsabile e dell’intero settore giovanile giallorosso, che ha già intrapreso, dall’insediamento di Corrado, tale metodologia, impostando un lavoro di sviluppo, in primis sugli allenatori. Crescere pensando, divertendosi.