GIOVANILI: LUNEDI’ IL RITORNO ALLA NORMALITA’

Dopo la bufera Coronavirus, salvo disposizioni contrarie, lunedì riprenderanno gli allenamenti di tutto il settore giovanile, con l’unico dubbio riguardante la palestra del Liceo Scientifico, che ancora non ha ufficializzato il via libera dopo lo stop imposto nei giorni scorsi. A chiusura della questione, la Società intende chiarire le ragioni dello stop totale imposto in questi giorni, anche dove non vi era l’espresso divieto ad effettuare gli allenamenti. Se a fronte di una situazione d’emergenza piuttosto grave, si è arrivati a chiudere scuole, spettacoli, musei, cinema e quanto altro richiedesse l’assembramento di persone, ci è sembrato doveroso evitare noi, assembramenti di 30/40 ed alle volte di 50 ragazzi in posti ristretti come un campo da calcio o addirittura uno spogliatoio. Da qui la decisione di fermare, secondo noi etica e doverosa. Discorso speriamo chiuso e lunedì il ritorno alla normalità.

SANTILLI: PRIMI PASSI ILLUMINATI

Prime luci e primi passi sul “nuovo” Santilli. Ieri sera, in via sperimentale, la Prima Squadra ha testato il nuovo manto erboso in presenza del responsabile comunale del progetto, l’architetto Gabrielloni. Cantiere ancora aperto e spogliatoi inagibili. La situazione:

Manto erboso completato, così come l’impianto di illuminazione, anche se ancora da calibrare. Panchine nuove, ma ancora da installare. Porte da calcio non ancora installate. Alcune situazioni, dettagli, del manto erboso da rifinire. Lavori che si concluderanno entro la prossima settimana.

Per questioni di omologazione, richiesti dalla Federazione, ora il campo va “testato” per 45 giorni, come da istruzioni dettate all’Osimana, dopodiché la Commissione darà il via ufficiale alla nuova vita del campo sportivo.

Spogliatoi inagibili allo stato attuale, anche perchè all’interno del cantiere ancora aperto. Sforzo congiunto tra Amministrazione ed Osimana per sistemare in via definitiva gli interni e la facciata dell’edificio. Impellenze, tutte le porte interne ed esterne, i pavimenti, le docce ed i sanitari. Tinteggiatura interna ed esterna, per dare finalmente un senso di orgoglio per un impianto moderno ed all’avanguardia.

LE INTERVISTE DI CARLO NARDI: MR. MOBILI

Il Virus dell’Osimana si chiama “Pareggite”

L’Osimana ha il Virus: si chiama pareggite ed ha effetti soporiferi che potrebbero compromettere la parte finale del campionato. Bisogna estirparlo al più presto perché recidivo: infatti ha già colpito per ben 12 volte durante l’arco della stagione con il rischio di ritrovarsi fuori dalla zona rossa che riguarda i paly off.

Mister Mobili ne è consapevole ed indossa le vesti del medico per cercare di capire sintomi e cure.

“Il fatto di non riuscire a vincere fuori casa – attacca il Mister – è penalizzante anche se va detto in tutta onestà che l’ennesimo pareggio di Mondolfo è un risultato giusto, visto l’andamento della gara”

  1. Una gara che all’inizio si è rischiato di perdere e nel finale di vincere.
  2. “Sì, è l’esatta fotografia del match. Siamo pertiti bene ed abbiamo controllato il gioco per i primi 15/20 minuti di partita. Poi – continua Mobili – abbiamo preso un gol stupido quando abbiamo lasciato solo Farotti a contenere l’attacco locale. Abbiamo corso lo stesso pericolo qualche minuto più tardi, rischiando di subire il raddoppio, ma Tomba ci ha messo una pezza.”
  3. Nel secondo tempo vi siete riscattati.
  4. “Partita piatta per i primi venti minuti. Ho dovuto cambiare un po’ le carte in tavola, togliendo Garcia infortunato ed inserendo Trucchia. Ferri è andato a fare il centravanti. Poi il lampo di Miramontes, che ha sfruttato al meglio una situazione di vantaggio numerico su una ripartenza, ci ha consentito di pareggiare. Infine il gol annullato a Montesi per un fuorigioco molto dubbio. Una partita a due facce con un risultato finale tutto sommato giusto.”
  5. Ancora però non ci siamo con il gioco
  6. “Inutile nascondersi: la palla non gira fluida e a volte sembra si abbia quasi il timore ad impostare e prendere più coraggio sulle giocate, specialmente nella zona nevralgica del campo. Dobbiamo imporci e cambiare il trend soprattutto fuori casa, dove mancano punti importanti per una classifica più solida.”

Adesso tutto fermo fino al 4 marzo. I giallorossi disputeranno un’amichevole sabato contro un avversario ancora da individuare. Il tempo servirà a ristabilire il paziente Osimana dal virus che la infastidisce e soprattutto servirà al Mister per ritrovare Risté e Dell’Aquila, sulla via del definitivo recupero.

Fine bollettino medico.

Carlo Nardi

SI FERMA TUTTO

In ottemperanza alle disposizioni della Regione Marche, USD Osimana comunica che tutte le attività del settore giovanile e della prima squadra sono sospese fino al 4 marzo compreso.